Un nuovo virus per Whatsapp che infetta pc e Smartphone attraverso l’accesso ad un semplice link.

Nel 2003 uscì un film dal titolo: “Non aprite quella porta” ed è proprio il caso di dirlo. Se non volete rischiare di infettare i vostri pc e i vostri smartphone, fate attenzione al link che vi invita a rinnovare l’abbonamento a Whatsapp. A lanciare l’allarme è stata la Polizia di Stato che sulla pagina facebook “Una vita da social” esorta a fare attenzione perché il link in allegato contiene un virus: “Attenti a questo messaggio, si tratta di un virus che infetta lo smartphone”.

WHATSAPP E’ GRATUITO! RICORDATEVELO!  E come lo ricorda la stessa Polizia di Stato, non credete ai messaggi in cui vi si dice di rinnovare l’abbonamento o a comunicazioni in cui viene comunicato (come poco tempo fa) che la famosa App di messaggistica istantanea, sarà a pagamento per 0,01 cent. al messaggio. O ancora, le famose catene di S.Antonio, come questa: “Salve, siamo Andy e John, i direttori di Whatsapp – si leggeva nel messaggio- qualche mese fa vi abbiamo avvertito che da quest’estate Whatsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunichiamo che da oggi whatsapp avrá il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare a utilizzare il suo account gratuitamente invii questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, le arriverá un sms dal numero: 123#57 e le comunicheranno che whatsapp per LEI è gratis!!! Grazie”. Quindi invitava a visitare il sito dell’applicazione. Dove, ovviamente, non c’era nulla di questa novità.
Tutte Bufale che espongono giorno per giorno i nostri dispositivi a Virus sempre più potenti.
Il nostro consiglio, quando vi arrivano certi messaggi, si traduce in una sola e semplice parola: DIFFIDENZA!
Non credete a tutto quello che viaggia in rete, cercate invece di informarvi bene prima di agire!